Ostler Vineyards ha sede a Kurow, nella Waitaki Valley, nell’Isola del Sud della Nuova Zelanda. La storia dell’azienda prende avvio nel 1998, quando Jim Jerram, discendente della storica famiglia Ostler, e suo cognato Jeff Sinnott, consulente agronomico ed enologo, decidono di acquistare dei terreni nella Waitaki Valley: in questa zona, sino ad allora, nessuno aveva mai pensato di coltivare le viti. La scelta di impiantare a vigneto questi terreni è frutto di una attenta ricerca sui suoli e sul microclima locale. Il risultato di tale studio ha portato Jim Jerram e Jeff Sinnott a comprendere le notevoli affinità con il terroir della Borgogna: suoli caratterizzati dalla presenza di calcare e sedimenti alluvionali e clima fresco sono parsi subito ottimali alla coltivazione del Pinot Nero. I vigneti sono coltivati facendo grande attenzione alla preservazione dell’ambiente, seguendo i dettami della sostenibilità. La vendemmia è rigorosamente manuale per esaltare le caratteristiche varietali; anche in cantina gli interventi sono minimi, fortemente influenzati dallo stile borgognone così come lo è l’affinamento. Il vino portabandiera della cantina Ostler Vineyards è il Caroline’s Pinot Noir caratterizzato da grande finezza ed integrità che esaltano i caratteri distintivi propri dei vini neozelandesi.

Mostra tutti i 1 risultati